solidarieta_uilca

In questi giorni di enorme difficoltà per tutto il Paese a causa della diffusione del virus Covid-19, sono molte le strutture che stanno lavorando grazie allo straordinario impegno, dedizione, senso del dovere, responsabilità e professionalità di migliaia di Lavoratrici e Lavoratori, tra cui anche quelli dei nostri settori a cui va il nostro sentito ringraziamento.

Lavoratrici e Lavoratori che, in settori, ruoli e condizioni diverse, sono in prima linea nella battaglia quotidiana per fermare la diffusione del virus e garantire a tutti i servizi a favore dei Cittadini e le produzioni indispensabili al proseguo della vita civile.

Per molte situazioni serve continuare a garantire risorse e strumenti adeguati, in particolare a supporto delle strutture del Servizio Sanitario Nazionale che affrontano, oramai da quasi un mese, turni di lavoro massacranti e rischi personali enormi per fronteggiare una situazione emergenziale gravissima e inaspettata.

Per questo motivo nei giorni scorsi, in grande silenzio perché la beneficenza per noi non va urlata ma dimostrata con atti concreti, abbiamo lanciato una campagna di raccolta fondi fra tutte le nostre strutture destinato alla Protezione Civile, agli Ospedali o ad Enti impegnati nella lotta al Covid-19.

Ad oggi, giorno che avevamo indicato come chiusura della prima fase, abbiamo donato € 85.150.

L’elenco, seppur ancora provvisorio, lo potete trovare sul nostro sito www.uilca.it.

A questa cifra, conseguita grazie alla straordinaria partecipazione, per tempismo e generosità delle Strutture Uilca, dobbiamo aggiungere molte migliaia di euro derivanti dalle donazioni dirette dei nostri Rappresentanti Sindacali. Elenco che non pubblicheremo per evidenti ragioni di privacy.

Comunque le iniziative di solidarietà della Uilca non finiscono qui. Stiamo contattando Enti religiosi e laici a cui destinare somme per i più bisognosi, per coloro che non riescono più nemmeno a fare la spesa. Nel contempo, anche la Fondazione Elio Porino, si sta attrezzando per portare sollievo a tante famiglie che oggi si trovano in estrema difficoltà.

Informiamo, inoltre, che la Segreteria Nazionale Uilca non si avvarrà delle norme contenute nel Decreto “Cura Italia” per lo spostamento del pagamento di tasse e contributi.

Questa è la nostra risposta di solidarietà. Vorremmo che questa iniziativa fosse recepita da tutti i nostri settori: credito, assicurazioni, riscossione e autorità. E soprattutto vorremmo che tutti i top manager, a partire dagli Amministratori Delegati, si facessero carico PERSONALMENTE e IMMEDIATAMENTE di donare a chi non ha, evitando false promesse e impegni futuri (ogni riferimento ai bonus dei Ceo e dei top manager è voluto).

La solidarietà va fatta adesso, verso chi soffre, chi ha perso il lavoro e chi, purtroppo, non ha certezze del proprio futuro.

Comunicato Stampa del segretario generale Uilca Massimo Masi

Elenco donazioni Uilca al 31 marzo 2020

Ultime News

Start typing and press Enter to search